Alfa 4C per il mercato Usa: nasce la scocca in carbonio



  Ventitre' milioni di euro per un nuovo stabilimento high-tech in cui si produce il 'cuore' dell'Alfa Romeo 4C destinata al mercato Usa: la scocca in fibra di carbonio, che determina un rapporto peso-potenza inferiore a 4 chilogrammi per cavallo vapore da cui la vettura sportiva prende il nome. E' quello di Tta (Tecno Tessile Adler). Stamattina l'inaugurazione ad Airola (Benevento) alla presenza, tra gli altri, del ministro dello Sviluppo economico Corrado Passera. Il nuovo stabilimento, situato all'interno dell'ex polo tessile sannita, assorbira' i primi 108 lavoratori ex Benfil e Tessival attualmente in cassa integrazione e rappresenta solo la prima fase di un progetto che si avvale della collaborazione del Consiglio nazionale per le ricerche. Proprio una societa' specializzata del Cnr iniziera' i colloqui per le assunzioni degli operai, che dovrebbero concludersi entro la meta' di aprile. Anche il presidente del Consiglio nazionale per le ricerche Luigi Nicolais partecipera' all'evento assieme al presidente della Ferrari Luca Cordero di Montezemolo, al numero uno dell'Agenzia-Ice Riccardo Monti e al leader della Regione Campania Stefano Caldoro.